Ospiti

Crea©tivity, nel corso delle sue edizioni, è cresciuta e si è perfezionata grazie a una sentita e attenta partecipazione di professionisti, esperti, studenti, ricercatori, ed è divenuto in pochi anni un punto di riferimento nell’ambito della didattica e della progettazione a livello nazionale ed europeo.

mirti-img

Stefano Mirti  

Laureato in architettura al Politecnico di Torino con successivo dottorato di ricerca presso lo stesso Politecnico, si trasferisce in Giappone per il post-dottorato (Tokyo University, Tadao Ando Lab) con successivo incarico di insegnamento presso la Tama Fine Art Academy (Tokyo).

Dal 2001 al 2005 è professore associato all’Interaction Design Institute Ivrea, di cui è anche il responsabile della e1 (exhibition unit). Come architetto e’ uno dei fondatori di Cliostraat. Dal gennaio 2006 è il responsabile della scuola di design di NABA.

___________________________________________________________________________

bettini

Paolo Bettini  

Architetto nato a Padova (1941), ha lavorato per il Comune di Bologna (1969-82) e insegnato dal 1966 al 2008 in varie università italiane. Ha tenuto lezioni in Francia, Spagna, Svizzera, Argentina, Canada, Stati Uniti e Giappone. Ha organizzato quattro edizioni di Italia’s Cup, con successive mostre alla Triennale di Milano (1985, ’86 e ’89) e all’Alpexpo di Grenoble (1986). Ha scritto in miscellanee e su numerose riviste, fra cui Abitare, Ardi, Casabella, Domus, Modo, Op. Cit., Paesaggio Urbano, Parametro.
www.unich.it/progettistisidiventa

__________________________________________________________________________

Kin-leggera-

Franco Raggi

Architetto e designer. Ha collaborato con mostre tematiche a diverse edizioni della Triennale di Milano e della Biennale di Venezia. E’ stato direttore della rivista MODO dal 1981 al 1983 Come designer ha progettato per varie aziende tra le quali: Fontana Arte, Cappellini, Poltronova, Luceplan, Barovier & Toso, Artemide, Zeus-Noto. Danese Si occupa di Architettura, Design industriale, Scrittura e Disegno. Insegna architettura e design all’ISIA di Firenze e alla NABA di Milano. La sua lampada ON-OFF progettata con (Alberto) Meda e (Denis) Santachiara è nella collezione permanente di design del MOMA a New York.

__________________________________________________________________________

dagmara

Dagmara Czarnecka

“My passion is the search of the way in which clothing may cause or be a part of both human healing and human development”.

Diplomata all’Accademia di Belle Arti di Lodz, Polonia, frequenta successivamente un master Master in Fashion Design. Per professione disegna abiti e costumi teatrali, le sue grandi passioni sono la moda e i viaggi. Nel suo lavoro applica le conoscenze acquisite attraverso l’istruzione, i viaggi e l’esperienze personali del suo percorso di vita.

 

 

© 2013 MBVision - Progetto Creactivity