12ª Biennale ELIA, dedicata ad Arte, Scienza e Società


12ª Biennale ELIA (European League of the Institute of Arts), dedicata a Arte, Scienza e Società: nel quartiere dei musei di Vienna, colleghi e amici di tutta Europa, rettori, direttori, docenti che incontro mi chiedono: “Allora? Come procede l’organizzazione del Crea©tivity?”
Bene, rispondo, bene.
Scuoto la testa. Davvero è tutto bene? È veramente possibile parlare di creatività senza banalizzare, è utopia ricercare un momento di condivisione dei saperi, dell’inventiva, della progettualità? Affrontando difficoltà, rivalità, delusioni?
Possono capitare i momenti di scoraggiamento. Ma lasciarsi andare è troppo facile, in tempi di incertezze. Churchill scriveva: “Un pessimista trova problemi in ogni opportunità. Un ottimista, un’opportunità in ogni problema”.

Gli incoraggiamenti arrivano sempre, puntuali e inaspettati, per trasformare le difficoltà in energie positive. Nuove figure, nuove scuole, nuovi contatti, nuovi progetti.

 

In questa settima edizione, non sono solo le sale del Museo Piaggio ad ospitare Crea©tivity. Un workshop al Salone dell’Arte e del Restauro di Firenze, un incontro presso la rete Costellazioni di Pontedera, presentazioni a Dublino, Vienna, Amsterdam, Seoul. Per raccontare, con i fatti, come creatività, ricerca e innovazione siano strumenti privilegiati per il superamento di ogni barriera, e il linguaggio progettuale divenga il protagonista delle prossime, impegnative sfide. Che, come tali, vanno affrontate, comprese, trasformate in spazi, momenti, visioni da condividere, superando la tentazione di farli propri, per lasciarli crescere. Crea©tivity ha ormai una sua vita, una sua identità.